Appennino Enduro Trophy

Un progetto tanto atteso e desiderato nel panorama della mountain bike italiana e che coinvolge 4 regioni: Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria.

Per la prima volta, finalmente, un circuito enduro per il centro Italia.
#cap1 #cap2 #cap3 #cap4 #cap5 #cap6
17 maggio, Tivoli (RM) ENDURO TEMPIO DELLA DEA
2 giugno, Spoleto (PG): LA SPOLETONORCIA... ENDURO
14 giugno, Viterbo (VT): TUSCIA ENDURO
5 Luglio, Gualdo Tadino (PG): VALSORDA ENDURO
6 Settembre, Guardiagrele (CH): MAJENDURO
20 Settembre, Urbania (PU): BRUTALE ENDURO CHALLENGE

Chinucci e Pierini si aggiudicano l'Appennino Enduro Trophy 2015

Si è svolta domenica 20 settembre ad Urbania (PU) la Brutale Enduro Challenge, tappa conclusiva del circuito Appennino Enduro Trophy 2015 ottimamente organizzata da Full Bike ASD.
Nella caratteristica cittadina di Urbania si sono ritrovati circa 100 atleti provenienti da tutto il centro Italia, con forte prevalenza degli atleti locali visto che la tappa in questione assegnava le maglie di campione Regionale assoluto.

Tra i molti presenti, nomi di particolare spicco sono stati quelli dei fratelli Francesco e Danilo Petrucci, quest'ultimo pilota di MotoGP reduce dall'incredibile podio di Silverstone di pochi giorni fa alle spalle di Valentino Rossi.
Entrambi, dopo la tappa di Gualdo Tadino, sono diventati quasi degli habituè delle tappe dell'AET, con la maglia del Velo Club Cicli Cingolani.



A dividersi i favori dei pronostici, oltre i due terribili fratelli ternani, c'erano il sempre competitivo Pietro Chinucci (ASD BiciDaMontagna.com) leader di classifica e poi vincitore del circuito, Fabio di Renzo (ASD BiciDaMontagna.com), Antonio de Silvi (ASD Bike Shock Team) oltre al sempreverde Giuseppe "Livido" Lividini (ASD Superteam) e qualche veloce local come Fabio Paiardini (I Mufloni Racing Team) e Nicola Serafini (ASD Fullbike).

Dopo la spettacolare procedura di partenza svoltasi nella suggestiva piazza centrale di Urbania, iniziava la risalita verso la temibile PS1 "Trek trail" che, dopo il tratto pedalato iniziale, alternava muri e ripidoni a tratti guidati e rilanci.
Ps1 vinta da Francesco "Frenky" Petrucci in 2:54, seguito da Fabio Di Renzo in 3.01, da Danilo Petrucci in 3:07 e da Pietro Chinucci in 3:11.

La nuova Ps2 "San Martino" vedeva primo Fabio Di Renzo, secondo Danilo Petrucci e terzo Pietro Chinucci.
In questa Ps Frenky Petrucci a causa di una caduta 15 metri prima della fotocellula nell'ultimo ripido perdeva molti secondi e arrivava solo al 5° posto lasciando aperto ogni possibile risultato per la vittoria finale.

La Ps3 invece rimetteva in ordine i valori e si concludeva con la vittoria di Francesco Petrucci seguito da Fabio Di Renzo e terzo Danilo Petrucci, posizioni che di fatto rispecchieranno il podio della classifica finale della Brutale Enduro Challenge 2015.

Tra le donne, registrato il ritiro della capoclassifica del campionato Monia Pierini (ASD Dieffe Bike) per qualche problemino fisico, la vittoria di tappa andava a Silvia Rinaldi (Velo Club Cicli Cingolani) seguita da Ania Bocchini (G.S. Pedale Cesenate) e Paola Piattelli (ASD. Bike Pro).



Vincitore del circuito è stato Pietro Chinucci del Team Bicidamontagna.com che grazie a una regolarità impressionante si aggiudica il telaio Santacruz messo in palio dallo sponsor DSB.
Antonio De Silvi (ASD Bike Shock) che inseguiva il leader si aggiudicava il secondo posto seguito a ruota da Simone Cesarini (ASD Dieffe Bike).
Il podio dell'assoluta vedeva così rappresentare 3 regioni diverse con il laziale Chinucci, l'abruzzese De Silvi e l'umbro Cesarini a dimostrare la competitività e la vivacità del movimento enduro nel centro Italia.
Monia Pierini (ASD Dieffe Bike), nonostante il ritiro si confermava la leader di classifica femminile e vincitrice del circuito mentre seconda classificata è stata Silvia Rinaldi (Velo Club Cicli Cingolani) e terza Paola Piattelli (ASD Bike Pro).

Per quanto riguarda le varie categorie i vincitori assoluti AET2015 sono risultati:
Cat. Elite – Antonio de Silvi (ASD Bike Shock Team)
Cat. Esordienti – Mattia Di Carmine (Sport & Bike Villanova)
Cat. Junior – Lorenzo Pasquarelli (Dieffe Bike Team ASD)
Cat. M1 – Pietro Chinucci (ASD BiciDaMontagna.com)
Cat. M2 – Scimia Paolo Antonio (ASD Bike Shock Team)
Cat. M3 – Marco Dorini (Trail Music)
Cat. M4 – Angelo Pantaleone (ASD Bike Shock Team)
Cat. M5 – Andrea Loggi (Fuori di Sella)
Cat. Front – Alessio Angemi (Etna Riders)
Squadre – Velo Club Cicli Cingolani

Con questa tappa si conclude l'Appennino Enduro Trophy 2015 e ci teniamo a ringraziare gli sponsor: SantaCruz, Azonic, BiciDaMontagna.com, G-Form, ITAS Assicurazioni, Muc-Off, O'Neal, ProAction, Rie Cycle Components e Scott, elencati rigorosamente in ordine alfabetico e non di importanza visto che tutti hanno contribuito in maniera importante.

Il successo di questo circuito, che era alla sua prima edizione, è stato certificato dal numero dei partecipanti e degli spettatori, dalle oltre 30.000 visualizzazioni del canale video, dalle migliaia di foto scattate e circolate su media e social network.
Appennino Enduro Trophy è nato solamente all'inizio del 2015 e in poco tempo è diventato il campionato di riferimento per il movimento Enduro del centro Italia e non solo.

La macchina organizzativa dell'Appennino Enduro Trophy 2016 è già partita e ci fa piacere notare che l'interesse per il campionato è molto alto, come testimoniano i molti contatti e le richieste ricevute.


COMUNICATI PRECEDENTI:
- 09/09/2015 - Programma Urbania
- 08/09/2015 - Risultati Guardiagrele
- 13/07/2015 - PS check Guardiagrele
- 09/07/2015 - Programma Guardiagrele
- 09/07/2015 - Risultati Gualdo Tadino
- 17/06/2015 - Programma Gualdo Tadino
- 15/06/2015 - Risultati Viterbo
- 03/06/2015 - Risultati Spoleto
- 24/05/2015 - Programma Viterbo
- 18/05/2015 - Risultati Tivoli
- 07/05/2015 - Programma Spoleto
- 29/04/2015 - PS check Spoleto
- 16/04/2015 - Programma Tivoli
- 01/04/2015 - Commissione PS AET2015
- 27/03/2015 - Scott & O'Neal sponsor AET2015
- 04/02/2015 - Santacruz sponsor AET2015
- 20/01/2015 - Calendario gare AET2015
CLASSIFICA ATTUALE:
CALENDARIO: